Saluto a Vanda

gg2
NO aumento delle “Accise”
22 luglio 2011
gg2
“un’altra manovra è possibile”
14 agosto 2011

Saluto a Vanda

gg2

Profonda commozione e sgomento per l’improvvisa scomparsa di Vanda Spoto.                                                  logo-lega-coop-campania

 

Roma, 29 luglio 2011 – Profonda commozione e sgomento. Questi i sentimenti della Presidenza Nazionale e di tutta Legacoop di fronte alla notizia dell’improvvisa scomparsa, avvenuta la scorsa notte nella sua casa di Napoli, di Vanda Spoto, Presidente di Legacoop Campania e Vicepresidente di Legacoop Nazionale; incarico, quest’ultimo, al quale era stata eletta dalla Direzione Nazionale di Legacoop il 18 maggio di quest’anno.
vanda_spotoNata a Napoli nel 1951, Vanda Spoto era una figura storica della cooperazione campana. Presidente di Coop Campania, aveva ricoperto ruoli di carattere nazionale all’interno dell’Associazione nazionale delle Cooperative di Consumatori (Ancc-Coop) ed era, da oltre dieci anni, membro del C.d.A. di Unicoop Tirreno. Eletta Presidente di Legacoop Campania nel 2007 (prima donna a ricoprire l’incarico di presidente di una Legacoop Regionale nella storia dell’Associazione), era stata riconfermata in questa carica nel Congresso regionale del marzo 2011. Sempre dal 2007 era Responsabile regionale dell’Associazione Cooperare con Libera Terra: anche grazie al suo impulso si è realizzata in Campania la prima cooperativa Libera Terra, “Le terre di Don Peppe Diana”, per la produzione di mozzarella di bufala sui terreni confiscati alla camorra nel casertano. Aveva ricoperto anche vari incarichi di carattere nazionale: membro della Direzione nazionale di Legacoop e del Comitato esecutivo della Commissione Pari Opportunità, e Coordinatrice della Commissione che ha ridisegnato le regole della governance associativa di Legacoop. Nel maggio del 2010 era stata nominata membro della Giunta della Camera di Commercio di Napoli. Era stata, inoltre, Consigliere provinciale di Napoli dal 1975 al 1980.
La Presidenza Nazionale di Legacoop ricorda l’intelligenza, la passione civile, l’attenzione ai problemi sociali e le capacità politiche e organizzative di Vanda Spoto che hanno segnato il suo lungo impegno al servizio della cooperazione, con una passione sincera per tutto ciò che questo modello di impresa rappresenta, sia dal punto di vista sociale che economico.